Realizzazioni

Edilvomano presenta una carrellata dei suoi lavori più interessanti.

Ponte ciclabile e pedonale

Località: Salinello, Giulianova (Te) - Committente: Amministrazione Provinciale di Teramo

Ponte ciclabile e pedonale in legno realizzato sulle sponde del Fiume Salinello tra i comuni di Giulianova e Tortoreto (Te). Opera di indubbia utilità legata alla funzionalità della struttura, realizzata in cemento armato e legno altoatesino scelto. Sinuose arcate corrono per tutta la sua estensione sorreggendo l’illuminazione, lungo circa 150 metri, il ponte, collega i due comunicreandounfavorevoleimpattoambientaleanchegrazieall’incastro delle travi lignee che richiamano stili di ponti realizzati con altri materiali in una mitteleuropa classica.
Istituto professionale

Progetto: Arch. Donato Lobefaro - Località: Giulianova (Te) - Committente: Amministrazione Provinciale di Teramo

Istituto professionale per i Servizi Commerciali e Turistici di Giulianova. Progetto vincitore del Premio Terkas anno 1999. Struttura realizzata in cemento armato e acciaio di spirito futurista. La copertura in acciaio dalla forma tipicamente a vela è sorretta da pilastri tondi, sempre in acciaio, di varie dimensioni, che si sviluppano tutto attorno alla sagoma del fabbricato adibito ad attività scolastica.
Miton

Progetto: Studio Tecnico Ing. Erminio De Lauretis - Località: Stracca, Casoli di Atri (Te) - Committente: Miton S.r.l.

Opificio industriale di notevoli dimensioni, realizzato su una superficie di circa 10.000 mq, con ampie vetrate incastonate nei pannelli prefabbricati creano un gioco, all’ingresso principale, di luci, vetri e palme in pieno stile californiano.




Aran World

Progetto: Studio Tecnico Ing. Erminio De Lauretis - Località: Zona ind.le Casoli di Atri (Te) - Committente: Aran World

Un insediamento industriale realizzato in cemento armato e strutture prefabbricate. Al suo interno ospita l’opificio e gli uffici. La parte dedicata al personale amministrativo è rivestita all’esterno con pannelli in lega leggera e vetrate che donano all’opera una linea moderna e dinamica. All’interno è stato utilizzato un pavimento in travertino resinato per dare più luce e profondità ad un’opera importante. L’accostamento armonioso di materiali di natura diversa creano una costruzione elegante e funzionale. La disposizione su due piani ha permesso la realizzazione di un’ampia scalinata in cemento armato e acciaio, sempre rivestita in travertino resinato, che mette in risalto ancora di più la rilevanza estetica della costruzione.
Villa Irelli

Progetto: Geom. Remo De Iuliis - Località: Castelnuovo Vomano (Te) - Committente: Marco De Sanctis - Cerulli

Recupero di una struttura denominata Villa Irelli in località Castelnuovo Vomano del Comune di Castellalto (Te). La ristrutturazione del fabbricato finalizzato al recupero statico e conservativo, realizzato con l’utilizzo di materiali classici come il mattone antico fatto a mano, il legno di abete e la pietra e di materiali innovativi come malte cementizie ad alta resistenza ed isolanti a basso impatto ambientale. Immersa nel verde del parco di proprietà, nella vallata del Fiume Vomano, a due passi dal centro abitato di Castelnuovo Vomano, offre all’occhio dell’attento visitatore un delicato accostamento tra “l’antico” delle strutture completamente risanate con tecniche di cuci e scuci ed il “moderno” dei pavimenti in cotto e degli infissi a giorno.
Piazza di Castelnuovo Vomano

Località: Castelnuovo Vomano (Te) - Committente: Amministrazione Comunale di Teramo

Il centro di aggregazione di San Nicolò a Tordino, nel Comune di Teramo è caratterizzato dalla nuova piazza visibile in foto. La pavimentazione si articola tra materiali naturali come il travertino, il cotto, il porfido e la pietra di fiume, creando disegni geometrici semplici ma allo stesso tempo indicatori di armoniosità. L’arredo urbano curato nei minimi dettagli evidenzia delle particolarità nei lampioni d’illuminazione realizzati artigianalmente ed identificabili in vere e proprie opere d’arte. La nuova piazza, sita nel cuore del centro urbano, accosta delicatamente le forme geometriche disegnate dalla pavimentazione, con le strutture presenti ed evidenti nelle facciate dei fabbricati che sia affacciano sulla stessa. Così anche le panchine in legno di castagno, disposte da un lato, si accostano delicatamente con quelle in travertino, in stile coloniale, presenti sul lato opposto.
Edificio uso enologico

Progetto: Arch. Luigi Trigliozzi - Località: Canzano (Te) - Committente: Azienda Agricola Cerulli Irelli Spinozzi

La costruzione di un edificio ad uso enologico impreziosisce le verdi colline del Comune di Canzano, ai margini della vallata del fiume Vomano. Di antica tradizione, la famiglia Cerulli Irelli Spinozzi corona con questa opera, il top della produzione viti-vinicola. La struttura, parzialmente interrata nella collina alle spalle, si sviluppa su due piani. Essa è realizzata in cemento armato con ampie arcate in stile e fregi che collegano le aperture al piano terra, con le finestre del piano primo. Il piano terra è adibito all’invecchiamento in botti ed all’imbottigliamento del vino prodotto, mentre al primo piano avviene tutto il processo di trasformazione. Offre allo sguardo del viaggiatore che percorre la statale 150 una vista molto particolare: un fabbricato incastonato nella collina.
Ater

Progetto: Ing. Gabriele Giovannini, Arch. Raffaele Di Pancrazio - Località: Via Roma, Teramo (Te) - Committente: Case it.com

Nata sulle ceneri di un vecchio palazzo destinato ad edilizia residenziale pubblica costruito negli anni cinquanta, la nuova sede dell’ATER di Teramo è un fabbricato che comprende sia uffici pubblici che alloggi residenziali. Ubicata nella centralissima Via Roma, la struttura evidenzia le opere in elevazione come i pilastri tondi rivestiti in acciaio, uno dei quali posto all’ingresso principale che smussa l’angolo della struttura, a questi si accostano con gusto le strutture orizzontali, completamente rivestite in vetro, con finestre a nastro. Dalla parte posteriore, esposta verso il fiume, si accede agli appartamenti all’ultimo piano mediante una scalinata a vista in vetro con frangisole lamellare.
Scuola materna

Progetto: Amministrazione Comunale Di Teramo - Località: Villa Mosca (Te) - Committente: Amministrazione Comunale Di Teramo

Realizzazione della nuova scuola materna in località Villa Mosca nel Comune di Teramo. Struttura disposta su di un unico piano con tutti i criteri che le assicurano stabilità e sicurezza, integrando tecnologie innovative nel campo del cemento e dell’acciaio, con i materiali classici come i laterizi ed il legno. Essa è posta in un quartiere residenziale del Comune di Teramo, in zona collinare, nei pressi della struttura ospedaliera. Mostra tutti i requisiti di una struttura semplice ma allo stesso tempo funzionale ed a misura di ciò che deve rappresentare.
Palazzina appartamenti

Località: Via Morgante,Cona (Te) - Committente: Cisa Appalti S.a.s.

La palazzina composta da n. 4 piani realizzata in località Cona – Via Morgante – nel Comune di Teramo stabilisce il limite tra gli spazi urbani, presenti nell’areaa monte e le aree verdi attrezzate immediatamente a valle dell’opera. Di ispirazione moderna applica le più nuove tipologie di costruzione degli appartamenti adeguandosi alle richieste di mercato, alla funzionalità sempre tesa al risparmio energetico ed allo stile di vita dinamico ed attuale. Gli interni curati mettono in evidenza una particolare scalinata che si snoda tra i vari piani tra forme rettilinee accostate con maestria a forme quasi ellittiche che danno, un senso quasi di avvitamento ai vari ballatoi presenti.
Palazzina appartamenti

Località: Gammarana (Te) - Committente: Cisa Appalti S.a.s.

In località Gammarana, sempre nel Comune di Teramo, un’altra opera realizzata in stile futuristico, distingue l’azienda nel campo delle opere edili. La palazzina si compone di n. 3 piani con orditure orizzontali interrotte da strutture verticali. Le aperture circolari a forma di oblò ricordano vagamente una struttura navale proiettata verso l’alto, pronta a solcare gli spazi urbani sempre più congestionati. Di pregevole fattura, la struttura è stata realizzata con materiali a basso impatto ambientale e con alto rendimento energetico. E’ da notare il delicato accostamento del ferro battuto, posto a protezione dei balconi, con il cemento armato degli stessi. All’interno sono presenti degli ampi lucernari che danno maggiore illuminazione agli spazi condominiali presenti all’interno dell’ampio vano scala.
Rifacimento Piazza e Municipio

Progetto: Arch. Silvana Di Carlantonio, Arch. Domenico Di Nicola - Località: Morro d’Oro (Te) - Committente: Amministrazione Comunale di Morro d’Oro (Te)

Progetto unico nel suo genere. Esso riguarda il rifacimento ed ampliamento della piazza adiacente la Chiesa di S. Nicola ed il palazzo municipale entrambi ubicati nel centro storico del Comune di Morro d’Oro. L’intera superficie e la fontana monumentale sono state realizzate utilizzando materiali naturali come il travertino bocciardato, levigato ed il porfido squadrato, la pavimentazione con inserti di travertino su porfido, le scale ed alcuni tratti in acciottolato, ricreano nel borgo l’antico splendore dei tempi passati. L’illuminazione, curata nei minimi dettagli, esalta gli scorci e gli angoli di tutta la piazza, grazie al gioco creato dai lampioni antichizzati e dai fari a pavimento, offrendo uno sguardo d’insieme incantevole pur mantenendo un ottimale risparmio energetico.
Impianto lavorazione inerti
L’impianto di frantumazione vanta un’esperienza ventennale nel campo della lavorazione degli inerti di cava ed una professionalità indiscuissa nella zona di attività dell’ azienda. La produzione fornisce inerti di varie pezzature a partire dalla sabbia naturale fino ad arrivare al al pietrisco di dimensioni minime di circa 12 cm di diametro. La qualità è garantita dall’ente certificatore autorizzato dagli standard europei. Gli inerti prodotti vengono utilizzati sia come materiali per il confezionamento di calcestruzzi strutturali e che come materiali per opere stradali e di riempimento.
Palestra polifunzionale

Progetto: Ing. Maurizio Fusilli - Località: Alba Adriatica (Te) - Committente: Feliziani Italo

La palestra polifunzionale nel Comune di Alba Adriatica realizzata in un’area in forte espansione della cittadina rivierasca, un’opera che accosta la classica struttura in cemento armato con l’avveniristica copertura in legno lamellare magistralmente posta in opera da tecnici specializzati. L’orditura a graticcio e l’illuminazione adeguata, nonché la funzionalità dell’impianto determinano un fiore all’occhiello sia dell’amministrazione pubblica che dell’azienda costruttrice la quale ha dato il massimo in quest’opera in fatto di tempi di realizzazione, concludendo la stessa in anticipo rispetto ai tempi previsti. Si notano forme sempre più accattivanti che rubano l’occhio dello spettatore ma che allo stesso tempo offrono un armonioso accostamento di tutti i materiali impiegati come il cemento armato, il ferro ed indubbiamente il legno.
Ristrutturazione cascina

Località: Teramo (Te) - Committente: Alessandro Del Nibletto

La ristrutturazione di una cascina di campagna offre alla vista quanto di più armonioso e naturale si possa ottenere dall’applicazione di tutte le migliori tecniche di restauro impiegate durante i lavori. Opera curata nei minimi dettagli dalla pulitura a mano della pietra e dei mattoni, integrati con nuovi materiali che si amalgamano perfettamente con quelli recuperati, il disegno delle scale e la “loggia” conservati come nella miglior tradizione delle nostre campagne. Ferro battuto mattoni e coppi si fondono allo scopo di ricreare le magiche atmosfere di tempi antichi in cui la cascina era simbolo di unità ed integrità di tradizioni tramandate di padre in figlio, accostate all’attività nei campi ed al governo degli armenti.
Centro polivalente

Progetto: Istituto Autonomo Case Popolari - IACP - Località: Monticelli (AP) - Committente: Istituto Autonomo Case Popolari - IACP

La costruzione del centro commerciale mette in evidenza quanto di più tecnologico ed avveniristico si possa applicare ad una struttura realizzata in cemento armato accostata a pareti attrezzate con ampie vetrate dove l’elemento verticale interrompe la continuità dell’elemento orizzontale, l’illuminazione diurna è coadiuvata da lucernari che si aprono nel solaio. Dotato di un garage interrato interamente realizzato in cemento armato, la struttura è sorretta da pilastri tondi e l’accesso ai negozi è garantito a tutti, mediante un sistema di scivoli che facilitano il passaggio anche ai diversamente abili.
Ristrutturazione palazzo storico

Progetto: Arch. Alfredo Guidotti - Località: Ascoli Piceno - Committente: Amministrazione Comunale Ascoli Piceno

Palazzo storico sede della Scuola Elementare Malaspina di Ascoli Piceno, il progetto originale fu elaborato da A. Paoletti nel 1914 su incarico del Comune di Ascoli Piceno, evidente il carattere monumentale delle costruzione di inizio secolo, che riprendono motivi classici miscelandoli a soluzioni moderne, ispiratrici poi di tutta l’architettura del ventennio fascista. La ristrutturazione effettuata negli anni ‘90, mediante sabbiatura dei mattoni a faccia vista e la ripulitura delle modanature presenti intorno agli infissi, ed il consolidamento delle strutture portanti con tecniche del cuci e scuci realizzate da mani esperte nel settore, in ottemperanza a quanto indispensabile per riportare all’antico splendore la struttura esistente.
Restauro conservativo edificio storico

Progetto: Ing. Tito Rocci - Località: Via Nazionale,Giulianova (Te) - Committente: Regulus S.r.l.

Queste due immagini mettono in risalto, anche se solo in minima parte, il restauro conservativo di un antico fabbricato residenziale di epoca settecentesca, sito nel centro rivierasco di Giulianova, nelle immediate vicinanze della StataleAdriatica. Esso è stato restituito, da esperte mani artigiane, al suo antico splendore nelle strutture monumentali e fregi, dopo tecniche di consolidamento eseguite quasi mattone per mattone, elemento per elemento, sotto la supervisione di tecnici incaricati dalla Sovrintendenza Alle Belle Arti. Consapevoli dell’effettivo lavoro occorrente e certi del risultato finale, le maestranze hanno dato il meglio di se stesse allo scopo di ridonare alla struttura continuità ed armonia seppur inglobata nel tessuto urbano che sovente contrasta con il classicismo che si evidenzia nelle strutture. Ciò nonostante il vasto parco ancora presente determina un connubio stretto e poderoso tra il verde dei pini e l’azzurro del mare che si scorge dal vasto terrazzo prospiciente ad est.